Stablecoin: cosa sono

Collateralizzata su investire criptovaluta cui

Si tratta della forma più come calcolare quanto guadagni allora ed intuitiva di stablecoin; si basa sulla creazione di una criptovaluta o di un token che è sostanzialmente la controparte di una corrispondente valuta fiat e che è sempre rimborsabile con essa. In alcuni contesti si preferisce utilizzare il termine fondi tokenizzati tokenized funds per indicare questo tipo di asset. Il meccanismo di funzionamento è molto semplice. Ipotizziamo di voler creare una stablecoin il cui valore sia pari ad un dollaro. Depositiamo allora una certa quantità di dollari su un conto bancario e generiamo una corrispondente quantita di coin o tokenin rapporto 1 ad 1 con i dollari depositati. Ciascun token rappresenta dunque la proprietà di 1 dollaro depositato, chiamato appunto collateralee potrà pertanto essere utilizzato per effettuare pagamenti, o scambiato all'interno di un exchange che lo supporta. Quando il proprietario del token desidera liquidare in dollari "fisici" il proprio token, si rivolgerà a noi afi lavoro da casa del token e titolari del deposito bancario. In base ai token che riceveremo effettueremo un rimborso equivalente in dollari. Naturalmente, essendosi il deposito bancario ridotto della quantità di dollari rimborsata all'utente, i token ricevuti dovranno essere distrutti, in modo da mantenere alla parità il rapporto fra l'ammontare del deposito bancario ed i token in circolazione.

Questo è il più semplice schema possibile per una stablecoin. Si tratta di uno schema centralizzato poiché gli utenti devono riporre la fiducia nel custode del collaterale nel nostro caso, la banca di deposito e nell'emettitore dei token noi, in questo caso. Tether converts cash into digital currency, to anchor or tether the value to the price of national currencies like the US dollar, the Euro, and the Yen. Tether converte contante in valuta digitale, per legarne il valore al prezzo di valute nazionali come il dollaro USA, l'euro e lo Yen. Dal punto vivere solo di trading nel 2021 vista tecnico Tether è una criptovaluta emessa originariamente come token sulla blockchain di Bitcoin per mezzo del protocollo OmniLayer. Nota : esistono anche Tether collegati ad Euro, ma la loro capitalizzazione è molto ridotta. Il vantaggio di utilizzare USDT anziché dollari USA sta nel fatto di poter trasferire fondi ed effettuare pagamenti tramite la blockchain di Bitcoin anziché tramite istituti bancari. Essendo una stablecoin, lo scopo principale di Tether è quello di fornire stabilità al mercato delle criptovalute, riducendone la volatilità. Molti exchange offrono trading da e verso USDT rendendo possibile spostare temporaneamente su Tether i propri asset depositati in questi exchange al significa trading intraday di mettersi al riparo da una prevista discesa dei prezzi delle criptovalute.

Per analizzare meglio questi problemi è utile conoscere in dettaglio il meccanismo di funzionamento di Tether. I tether sono generabili esclusivamente dalla società Tether, e Bitfinex è l'unico cliente di questa società, ovvero l'unico modo per ottenere USDT emessi da Tether. Al fine di soddisfare le richieste dei suoi utenti, Bitfinex deve mantenere in deposito una certa quantità di USDT.

dove comprare stablecoin

L'acquisto di USDT da parte di Bitfinex avviene dunque ogni volta che il proprio management decide, ovvero quando le scorte di USDT scendono sotto un livello di soglia. In base a quanto emerso dai Panama Papersil team di persone che gestisce Tether è lo stesso che gestisce l'exchange Bitfinex; secondo alcuni il token Tether è stato inizialmente coniato per far fronte alle difficoltà finanziarie di Bitfinex causate dall'hack che nell'estate del ha rubato criptovalute da un hot wallet per un valore di circa 70 milioni di dollari. Al momento settembre la capitalizzazione di mercato di Tether è pari a oltre 4 miliardi di dollari fonte coinmarketcap. Sarebbe pertanto auspicabile una attività di auditing periodica per verificare che la stablecoin sia completamente collateralizzata e non si operi invece in riserva frazionaria. È richiesta la presenza di una terza parte fidata che svolge il ruolo di depositario e garantisca la eventuale rimborsabilità dei coin. Tutto il collaterale deve essere depositato presso uno o più istituti bancari per maggiori dettagli si legga l' interessante articolo sul blog albertodeluigi. Cosa accadrebbe se per un qualsiasi motivo tali conti bancari dovessero essere congelati o, peggio, defraudati? A quel punto lo stablecoin associato rischierebbe di perdere anche completamente il suo valore poiché i propri possessori non sarebbero in grado di fare cashback dei propri dollari depositati.

Lavoro da casa web opinioni degli aspetti più controversi di Tether è l'accusa di aver gonfiato artificiosamente il valore di bitcoin. Come detto, per le stablecoin con afi lavoro da casa in fiat come Tether si richiede di mantenere per ogni token emesso, un dollaro immobilizzato in una banca o in una struttura depositaria. Mantenere delle somme cospicue depositate su un conto bancario non è sicuramente il modo più efficiente di utilizzare il denaro. Sebbene sia la più importante, Tether non è l'unica stablecoin di questo tipo. Cionondimeno ne condivide le stesse proprietà fondamentali. Una stablecoin fiat-collateralizzata è semplice da descrivere, un po' meno da implementare e gestire.

Comprare Celsius Network [Guida completa ed aggiornata 2021]

L'emittente produce token che valgono ciascuno una unità dell'asset cui è ancorato, e mantiene in un conto bancario l'ammontare ottenuto dalla vendita del token. Si tratta di un approccio completamente centralizzato. Da questa centralizzazione deriva la maggiore vendere bitcoin fare soldi alle oscillazioni di prezzo. Questo schema riesce a sopportare qualsiasi livello di volatilità poiché tutto il collaterale è depositato in riserve di valuta fiat e rimane intatto anche nel caso di un evento catastrofico come un collasso dei mercati cripto. Se l'emettitore si comporta in modo onesto, mantenendo realmente nei fatti un muro di acquisto, è possibile implementare un peg teoricamente perfetto.

Tuttavia, nella pratica, vi sono due problemi fondamentali con questo tipo di stablecoin, legate proprio alla sua centralizzazione. Rischio di controparte. Cosa succede se l'emittente decidesse ad un certo punto di non mantenere il muro di acquisto? In futuro, probabilmente, le stablecoin di questo bitcoin robot review di maggior successo potranno essere emesse dagli istituti bancari e, forse, dalle banche centrali, potendo queste ultime svolgere anche un ruolo di garante esistono delle realtà nelle quali anche le banche ed i governi non sono del tutto affidabili, ma questo è un altro problema. Rischio di intervento da parte delle istituzioni governative. Cosa accadrebbe se una autorità governativa decidesse di congelare gli asset dell'emittente ai fini ad esempio di una prevenzione del fenomeno del riciclaggio?

  • Vivere solo di trading nel 2021
  • Cosa posso scambiare tutta la criptovaluta terminale commerciale bitcoin, forex trading bots
  • Dal sito di Tether: Tether converts cash into digital currency, to anchor or tether the value to the price of national currencies like the US dollar, the Euro, and the Yen.

Quest'ultimo aspetto viene a generare una sorta di vendere bitcoin fare soldi. Tanto migliore è l'attività di audit, tanto più credibile è la promessa di utilizzare le riserve per mantenere un muro di acquisto e dunque difendere il tasso di cambio fisso; ma in questo caso è più facile per le autorità individuare ed eventualmente bloccare tali asset. Tanto ridotta è l'attività di audit, fino al livello di non effettuare alcun audit e di mantenere segrete le relazioni con le banche, o finanche a non rivelare alle banche di mantenere asset utilizzati per l'emissione di criptovaluta ed è questo il caso di Tetherpiù complicato diventa il criptovaluta collateralizzata su cui investire delle autorità per individuare e congelare gli asset, ma in questo caso diventa più difficile anche per il mercato stabilire la solvenza dell'emittente e dunque la capacità di mantenere un muro di acquisto.

Bisogna infine sottolineare come questa tipologia di schema è altamente regolata e vincolata ai tradizionali schemi di pagamento. Se si vuole uscire dalla stablecoin e riottenere indietro la propria valuta fiat è necessario passare attraverso un bonifico, un processo relativamente lento e costoso, nonché soggetto a controlli fiscali e di anti-riciclaggio. A fronte delle criticità ora elencate, alcuni team si sono messi al lavoro per realizzare una stablecoin che elimini la necessità di terze parti di fiducia che svolgano il ruolo di intermediari. Dopotutto le criptovalute sono nate proprio per questo motivo! Poniamoci allora la seguente domanda: possiamo seguire un approccio simile a quello visto, ma utilizzando come collaterale anziché una valuta "fisica" come il dollaro, delle riserve costituite altre criptovalute, come ad esempio bitcoin o, meglio ancora, ether? Evitando di dover effettuare depositi bancari in valute fiat, possiamo in questo modo rendere il processo più decentralizzato, potendo infatti gestire tutto tramite smart contract su una blockchain.

Ma come abbiamo visto, il problema è che il valore di una criptovaluta non è stabile. Il modo più immediato per risolvere questo problema è sovra-collateralizzare la stablecoin in modo che possa assorbire le fluttuazioni di prezzo del significa trading intraday. Le stablecoin cripto-collateralizzatedette anche collateralizzate on-chainutilizzano proprio questo approccio: si sovra-collateralizza la coin utilizzando un'altra criptovaluta.

Incassare bitcoin

Ma chi sarebbe disposto a vincolare dollari di ether per generare una quantità di stablecoin corrispondente a dollari? Ci sono diversi incentivi che si possono utilizzare in questo caso. Alcuni schemi ad esempio prevedono di erogare un interesse a colui che ha emesso la coin. Criptovaluta collateralizzata su cui investire infatti di bloccare dollari di ether guadagnare soldi usando le opzioni binarie creare dollari di stablecoin. Se utilizziamo questi stablecoin per acquistare altri dollari di ether, abbiamo ora una posizione pari a dollari di ether, supportate da dollari di ether in collaterale. Se ether dovesse raddoppiare il suo valore in dollari, avremmo allora una quantità di ether pari a dollari; se avessimo invece mantenuto i nostri ether iniziali avremmo invece vendere bitcoin fare soldi di ether; abbiamo creato dunque una leva pari a 1. Nel caso in cui il prezzo del collaterale dovesse scendere troppo e rischiare di non essere più sufficiente a "coprire" il valore delle stablecoin emesse, la stablecoin deve essere liquidatatramite un processo che vedremo meglio più avanti. Questo processo viene gestito in modo decentralizzato tramite smart criptovaluta collateralizzata su cui investire sulla blockchain. Ma affinché questo meccanismo funzioni è necessario che lo smart contract che gestisce la collateralizzazione della stablecoin sia a conoscenza del prezzo corrente in dollari del collaterale o dei collaterali.

Tuttavia uno smart contract non è in grado di accedere a dati esterni alla blockchain. Per risolvere questo problema esistono due possibili approcci, uno di tipo esogeno ed uno endogeno. Il primo metodo, quello esogenoconsiste nell'avere a disposizione una o piu entità esterne tecnicamente chiamate oracoli che periodicamente pubblicano sulla blockchain il dato relativo al prezzo attuale del collaterale. Questo è il metodo più semplice, ma richiede la presenza di una terza parte fidata che pubblica i dati, ed è potenzialmente soggetto a manipolazione. Il criptovaluta collateralizzata su cui investire sceglierà come valido il valore su cui vi è stato il maggiore consenso e darà poi una ricompensa a chiunque abbia fornito un valore quanto più prossimo a quello ritenuto valido.

L'approccio endogeno invece parte dall'assunto che esista una correlazione tra il prezzo di una criptovaluta recensioni di broker di opzioni binarie alcune caratteristiche interne della sua rete, come ad esempio la mining difficultyle fee di transazione, il volume delle transazioni, etc. Esso pertanto genio del trading di bitcoin ad individuare una funzione "stimatore" che possa fornire una misura del prezzo basata su queste variabili.

Cerchiamo ora di capire meglio come funziona una stablecoin cripto-collateralizzata analizzando in dettaglio una delle sue principali implementazioni: Maker.

Nelle materie prime, tuttavia, l'offerta commerciale di IQOption sembra un po 'scarsa. Per tanto non possiamo avere un broker opzioni binarie adatto per tutti i trader, ma avremo tantissimi broker opzioni binarie perché tali sono i trader.

Maker è la società che ha sviluppato e definito il protocollo di funzionamento della criptovaluta DAI. DAI è una stablecoin il cui valore è pari a 1 dollaro. A differenza di Tether, DAI è una valuta cripto-collateralizzata, il cui comportamento è definito da una serie di smart contract. In particolare, nel sistema Maker, è possibile generare DAI bloccando i propri ether in una posizione di debito collateralizzata collateralized debt positiono CDP in breve. Per capire meglio come funziona una CDP utilizziamo una analogia. Immaginiamo di voler chiedere ad una banca un recensioni di broker di opzioni binarie per l'acquisto di una casa. Di norma la banca si assicura che il valore delle casa ipotecata sia maggiore rispetto all'importo finanziato sovra-collateralizzazione. Supponiamo ora che per ragioni di mercato il valore della casa rispetto all'euro, valuta di riferimento diminuisca in modo significativo fino a raggiungere un valore inferiore al nostro debito residuo e che la banca cominci a dubitare sulla nostra solvibilità.

In questo caso la banca potrebbe richiederci di estinguere immediatamente il nostro mutuo. Se non siamo in grado di pagare l'importo richiesto, la banca prenderà la casa in cambio, la metterà all'asta e con il ricavato o parte di esso otterrà l'ammontare richiesto per estinguere il debito residuo liquidazione. Il funzionamento di Maker è molto simile all'esempio ora descritto. Il ruolo del collaterale svolto dall'ipoteca sull'immobile viene in questo caso svolto dagli ether, la banca è sostituita da uno smart contract e anziché euro otteniamo, o meglio generiamo, i DAI. Se il valore in dollari valuta di riferimento degli ether depositati dovesse scendere al di sotto di una certa soglia, siamo costretti o a ricapitalizzare la CDP bloccando nuovo collaterale, oppure a chiudere la CDP restituendo tutti i DAI ricevuti da essa. In alternativa, gli ether depositati nella CDP sono messi all'asta e venduti al miglior offerente. Supponiamo che Anna voglia generare DAI. Ella invia innanzitutto una transazione ad uno specifico smart contract Maker per creare una CDP, quindi invia un'altra transazione allo stesso smart contract per finanziarla, bloccandovi i propri ether nella forma di Pooled Ether PETHpassando per un token intermedio chiamato Wrapped Ether WETH. WETH è una rappresentazione di ether come token ERC, best broker for stocks trading fine di consentirne lo scambio su piattaforme decentralizzate.

È possibile in ogni istante trasformare ether in WETH e viceversa, a costo di pagare una piccola quantità di gas necessaria per scrivere la corrispondente transazione sulla blockchain. PETH è un token ERC il cui valore è in rapporto quasi 1 ad 1 con ether; al momento è l'unico tipo di collaterale accettato su Maker. In futuro la piattaforma verrà aggiornata per supportare più tipi di collaterale DAI multicollateralizzatoPETH sarà rimosso e sostituito da ether, oltre che da altri nuovi tipi di collaterale. Una volta bloccati i PETH nello smart contract CDP tramite invocazione della funzione lockè ora possibile generare dallo smart contract una corrispondente quantità di DAI tramite invocazione della funzione draw. Quanti DAI è possibile generare? Il rapporto fra il valore del collaterale depositato e la quantità di DAI generati. Tuttavia, gli ether che Anna ha depositato nella CDP come collaterale rimangono bloccati fino a quando non restituisce i DAI alla CDP passo 3maggiorati di un tasso di interesse calcolato sui DAI generati, anch'esso definito come parametro della CDP e chiamato stability fee commissione di stabilità.

Una volta ripagato il debito più la stability fee, i DAI saranno bruciati e Anna potrà chiudere la CDP e recuperare gli ether depositati passo 4. Bruciare una criptovaluta significa toglierla dalla circolazione, ovvero renderla non più spendibile. Ci sono diversi modi per bruciare una criptovaluta. Il più semplice è quello di inviarla ad un address arbitrario di cui è impossible o, meglio, assai improbabile risalire alla chiave privata, ad esempio l'indirizzo 0x0. Per bruciare ether esiste un approccio migliore: creare un contract che si autodistrugge immediatamente ed invia gli ether in esso depositati al proprio indirizzo. È possibile ottenere lo stesso risultato inviando gli ether da bruciare a questo contratto. Nel caso in cui è necessario bruciare token Ethereum ad esempio ERCtale funzionalità dovrebbe essere prevista all'interno dello smart contract stesso. A questo punto ci chiediamo: come fa il prezzo del DAI a rimanere stabile ad 1 dollaro? Ci sono due tipi di evento che possono alterare il prezzo del DAI. E lo fa in modo indiretto, intervenendo sulla stability fee, rendendo dunque più conveniente o meno mantenere una CDP aperta.

Se il DAI viene scambiato ad un prezzo inferiore al suo prezzo obiettivo di 1 dollaro l'offerta di DAI supera dunque la domandain questo caso la stability fee viene incrementata, rendendo più onerosa la generazione di DAI tramite CDP. Se il prezzo del DAI diviene invece superiore ad 1 dollaro, il meccanismo funziona in modo inverso. L'effetto combinato dell'aumento di offerta e della riduzione di domanda causa un decremento del prezzo del DAI, spingendolo di nuovo verso il prezzo obiettivo. Sebbene la sovra-collateralizzazione serva a fornire un certo margine di sicurezza, se il valore di ether dovesse scendere di molto, la quantità di ether depositata in una CDP potrebbe arrivare a valere meno dei DAI che è supposto dover collateralizzare. Gli ether in essa contenuti sono venduti in un'asta, detta asta del collateralein cambio di DAI, utilizzati per chiudere la CDP e dunque bruciati. Si tratta di un particolare tipo di asta, detta asta a doppio senso two-way auctionche cambia modalità di funzionamento una volta raggiunta una determinata soglia. In una criptovaluta collateralizzata su cui investire fase fase diretta i partecipanti fanno una offerta in DAI per acquistare il collaterale presente nella CDP in liquidazione.

Il vantaggio principale della DeFi è il suo facile accesso ai servizi finanziari, in particolare per i soggetti che normalmente non hanno autonomamente accesso all'attuale sistema finanziario. Il lancio del progetto ha riscosso tramite la sua ICO un enorme successo nel settore delle criptovalute, grazie alla raccolta di ben 17 milioni di dollari. Con tale finanziamento, il progetto è riuscito a portare avanti la sua piattaforma e prima della è stato lanciato il token LEND, il cuore della piattaforma. Gli investitori del mondo delle criptovalute hanno intravisto fin da subito grandi potenzialità speculative, oltre che pratiche, nel progetto: il concedere e ricevere prestiti con altcoin a garanzia ha infatti delineato nuove strategie nel mercato delle compravendite pensando infatti di allocare diversamente le proprie monete in momenti di scarso valore, o di ricevere prestiti quando queste vivevano un momento di grande apprezzamento.

Da quel momento, AAVE ha trasformato i propri canoni di gestione dei prestiti, regolando il sistema basandosi sulla liquidità, con i prezzi calcolati in base alla disponibilità del mercato: da questo momento, quindi, i prezzi all'interno di AAVE sono definiti da un algoritmo che tiene conto della domanda e dell'offerta degli asset. Lo scopo di AAVE è quello di creare un mercato di prestiti cripto regolato da calcoli algoritmici, nel quale gli utenti hanno fondamentalmente due possibilità:. In questo modo, ogni volta che la piattaforma erogherà un prestito, chi ha versato liquidità riceverà un profitto relazionato alla quota precedentemente versata. Se invece si è un utente alla ricerca un prestito, basterà richiederlo alla piattaforma; a quel punto, AAVE chiederà una garanzia in cambio dell'offerta del finanziamento in questione. In cambio del prestito vanno impegnate le proprie risorse crittografiche, che verranno restituite una volta annullato il prestito. Queste sono le funzionalità di base di AAVE, e in ogni momento hanno un obiettivo chiaro: offrire una piattaforma di prestito sicura e decentralizzata.

Aave consente agli utenti di prestare e prendere in prestito criptovalute in modo decentralizzato e trustless come abbiamo accennato. Ciascun pool accantona una piccola percentuale dell'attività come riserva per proteggersi da qualsiasi volatilità all'interno del protocollo. Aave offre ben 17 diversi asset per il prestito e il prestito, ma non tutti possono essere utilizzati come garanzia per un prestito crittografico. Come altri protocolli di prestito all'interno dello spazio, Aave offre prestiti in eccesso di garanzia, il che significa che un utente deve bloccare una quantità di garanzia che è maggiore in USD dell'importo ritirato.

Se il valore in USD della garanzia di un utente scende al di sotto della soglia di collateralizzazione necessaria, i fondi vengono inviati per la liquidazione e possono essere acquistati con uno sconto da altri utenti all'interno del sistema. Aave utilizza ChainLink come un oracolo per raccogliere dati sui prezzi delle risorse sulla sua piattaforma. L'interesse viene maturato per secondo e puoi vederlo aumentare in tempo reale. Aave offre due tipi di tasso d'interesse, stabile e variabile. Il tasso di interesse variabile viene determinato algoritmicamente in base al tasso di utilizzo di un pool di attività in altre parole, la domandadove un aumento del tasso di utilizzo di un dato pool si traduce in un aumento dei tassi di interesse sia per i creditori che per i mutuatari e vice versa.

Il tasso di interesse stabile è la media dei tassi di interesse degli ultimi 30 giorni per l'attività. Puoi passare da una tariffa stabile a una variabile in qualsiasi momento devi solo pagare una piccola commissione del gas ETH. Insomma se il prezzo sale, si coniano più gettoni, mentre se scende, parte di quelli esistenti viene riacquistata e bruciata. Quando parliamo di stablecoin con sottostante commodity, facciamo riferimento a quelle criptovalute stabili che sono ancorate sulle materie prime. Normalmente i beni utilizzati per garantire, e dare stabilità, a queste criptovalute sono metalli preziosi, considerati un bene di rifugio per eccellenza. Tra gli esempi più famosi di stablecoin legate a materie prime possiamo notare la cripto Petro, emessa dal Venezuela.

Si tratta di una stablecoin ancorata sul valore del petrolio, miglior posto per investire soldi uk 2021 utilizza come riserva il petrolio venezuelano. Tra le migliori e le più difuse stablecoin possiamo sicuramente trovare Tether, cripto stabile lanciata prima su protocollo Bitcoin e poi su Ethereum. Ma accanto a questa stablecoin possiamo trovarne altre. Tethercriptovaluta stabile lanciata nelè forse la prima stablecoin e tra le prime quattro per capitalizzazione di mercato. Ma le cose non sono sempre andate bene per Tether perché, proprio come altre criptovalute, ha dovuto affrontare parecchie critiche. Nello specifico, a poca distanza dal suo lancio, Tether era ancora piuttosto volatile con un prezzo che arrivava a 1,2 Dollari. Binance USD è una stableoino criptovaluta stabile, che si appoggia e viene garantita dal Dollaro americano. In particolare si tratta della stablecoin di Binance e la stessa piattaforma offre la possibilità di scambiare ed effettuare transazioni con ltri asset, purché siano basati su blockchain.

Questo è stato possibile perché questa stablecoin utilizza una rete globale funzionale, che offre agli utenti sempre più accessibilità, flessibilità e velocità rispetto alle transazioni. Proprio per le sue caratteristiche Binance USD è una delle poche stablecoin ad essere state accettate e approvate dai regolatori americani. In ogni caso la stablecoin BUSD è stata immessa sul mercato come token della blockchain di Ethereum ed afi lavoro da casa supportata dal dollaro statunitense, su base 1 : 1.

  • Aiutatemi a trovare lavoro da casa
  • Algorit crypto trading quanto costa aprire un conto forex, recensioni trading online
  • Se il prezzo del DAI diviene invece superiore ad 1 dollaro, il meccanismo funziona in modo inverso.

USDCoinla stablecoin di Coinbaseè la seconda critpovaluta stabile per capitalizzazione di mercato, nonché per volume di utilizzo. In ogni caso, scegliere di portare i dollari du una blockchain consente il movimento regolare di denaro, ovunque e in pochi minuti, ma serve anche a fornire stabilità in un mercato noto per la sua relativa volatilità. Infatti ogni token equivale a un singolo dollaro USA, e come con altre stablecoin, il processo di trasformazione dei dollari statunitensi in token avviene in 3 fasi:. Questo permette alla stblcoin di mantenere un valore stabile e di non risentire della volatilità, a cui sono invece soggette le normali criptovalute. Di conseguenza possiamo dire che consentono agli utenti di trasferire valore in tutto il mondo in modo economico e veloce, mantenendo allo stesso tempo la stabilità dei prezzi. Attualmente vendere bitcoin fare soldi stablecoin che stanno riscuotendo maggiore interesse da parte degli investitori sono Tether, quarta criptovaluta al mondo per capitalizzazione, e Binance USD.

Proprio come succede per altri strumenti, il modo migliore per fare trading e negoziare su stablecoin è appoggiarsi ad uno dei tanti broker online come ad esempio eToro. In alternativa potete avvalervi anche degli exchange, meno sicuri e controllati, ma in questo caso dovrete possedere la valuta digitale, per poi poterla scambiare. Infatti creare degli strumenti che, pur essendo assimilabili alle criptovalute, non ne condividono la volatilità, è sicuramente un sfida affascinante e non semplice. Potremmo dire che tra poco le cripto e le stable potrebbero entrare nella vita quotidiana, senza tante difficoltà, ma è ancora tutto da vedere.